Progetto Water4All

Cofinanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania, nell’ambito del POR Campania FESR 2014-2020.

INDICE

Descrizione del Progetto

Da un lato vi è la scarsità delle risorse idriche causate dal Climate Change, dall’altra vi sono carenze infrastrutturali delle reti idriche che causano perdite nella rete. 

In Italia le perdite di rete sono quantificabili secondo l’Istat (2020) in 156 litri al giorno per abitante: quanto basterebbe a soddisfare ogni anno le esigenze idriche di circa 44 milioni di persone. 

Per questo motivo il progetto Water4All si concentra sul problema delle perdite della rete idrica causate da rotture della stessa, mirando a ridurre significativamente questo spreco e quindi mitigando quelle che sono le scarsità di risorse derivate dal Climate Change. 

Il progetto intende realizzare un componente predittivo in grado di analizzare i dati provenienti da sensori che, in presenza di possibili perdite, fanno rilevare un notevole cambiamento nella distribuzione dell’energia in particolari bande: ciò indica con buona certezza la presenza di rotture all’interno delle tubazioni. 

Il progetto si pone l’obiettivo di acquisire dati da una determinata area per almeno tre mesi, al fine di migliorare le performance nell’identificazione delle perdite e superando il vincolo tecnico di predire una potenziale rottura o avaria della tubazione in quell’area

Finalità

 Il progetto di ricerca si pone l’obiettivo di far fronte alle carenze manutentive delle reti idriche, individuando nel nostro componente IOT Platform l’elemento non solo di acquisizione continua e real-time dei parametri strutturali di un’opera, ma anche di identificazione delle anomalie nel tempo. 

Il progetto di ricerca ha come scopo quello di introdurre le funzionalità di identificazione delle anomalie basate su gestione dei Big Data provenienti dall’infrastruttura IoT e algoritmi di machine learning. 

L’acquisizione continua dei parametri strutturali prevede la raccolta nel tempo, quindi non limitata al periodo di ispezione, di tutti i parametri necessari all’identificazione dello stato di salute di quell’opera. 

L’identificazione di anomalie eseguita con questa modalità consente di superare le incertezze scientifiche e tecnologiche sopra citate, garantendo un monitoraggio nel tempo delle opere volto non solo a conoscere lo stato attuale dell’opera stessa, ma a prevedere una sua evoluzione nel tempo.

Risultati

  • Automatizzazione di oltre il 50% degli inserimenti manuali;
  • Riduzione del tempo necessario per i processi di consolidamento, pianificazione e reporting di oltre il 35%;
  • Maggiore efficienza e riduzione dei costi di oltre il 20%.

Sostegno Finanziario ricevuto

Contributo concesso di € 19.200,00 su una spesa di progetto ammessa di € 48.000,00 per Investimenti Materiali, Canoni per servizi in modalità SaaS e consulenze specialistiche correlate all’intervento.

CONTESTO

Raccolta Dati
(Injestion)

Analisi Dati
(Prediction)

Gestione Allarmi
(Management)

SOLUZIONI

Architettura Fog computing

Si tratta di una piattaforma innovativa basata sulle più moderne tecnologie adatte per gestire infrastrutture critiche e distribuite sul territorio.

Modulo di ricerca e predizione perdite

Si tratta di una soluzione innovativa basata su algoritmi IA e Computer Vision che individuano le anomalie sulla rete e predicono le esigenze future manutenzione in base alla probabilità di guasto.

 

Modulo di integrazione gestionali di rete

Un ampio set di plugin e adattatori. Un’architettura multilivello che risolve la maggior parte dei problemi di integrazione aziendale come lo scambio di dati con i sistemi esistenti.

Funds

Il progetto è cofinanziato nell’ambito del bando POR-FESR 2014/2020 della Regione Campania

Partnership

Green Vulcano Srl – Capofila Alan Advantage S.r.l. 

Water4All

Duration: 12 months

Start date: 01/07/2022

End date: 30/06/2023